:::: Menu ::::

Media

Bio2 al Festival Cittaslow dedicato alla biodiversità / Bio2 will attend the “Festival Cittaslow dedicated to biodiversity”

Bio2 parteciperà al Festival Cittaslow dedicato alla Biodiversità, che si terrà dal 27 al 29 luglio a Felina di Castelnovo ne Monti (RE).

Nella mattina di sabato 28 luglio, a partire dalle ore 10 presso la Corte dei Grani, verrà introdotto il progetto Bio2, con una presentazione dal titolo “Bio2: grani antichi e miscugli, una opportunità per l’Appennino”. L’evento vedrà la partecipazione di Open Fields, Azienda Agraria Sperimentale Stuard, Molino Grassi con Silvio Grassi e le due aziende agricole locali e partner del progetto Bismantova e Angus.

L’appuntamento sarà un’occasione per fare un resoconto dei due anni di lavoro di questo progetto finanziato dalla regione e che si sta sviluppando anche ai piedi della Pietra di Bismantova. Al termine del dibattito si terrà una degustazione di prodotti realizzati con le farine ottenute dai grani antichi e dai miscugli del progetto.

Già dallo scorso anno il Festival è dedicato al tema della Biodiversità e nell’edizione di quest’anno si intende approfondire nello specifico la biodiversità dei cereali, con l’obiettivo di valorizzare le produzioni di cereali con metodo biologico, la riscoperta di diversi genotipi di grani antichi e la produzione di diverse varietà tradizionali, ognuna con proprie distintività.Tutte le info dell’evento al link del sito internet e nella locandina.

 

Bio2 will attend the event “Cittaslow Festival dedicated to Biodiversity”, which will be held at Felina di Castelnovo ne Monti, RE (27-29 July 2018).
On Saturday 28th morning at 10 am, the Bio2 project will be introduced, with the presentation “Bio2: ancient grains and mixtures, an opportunity for the Apennines”.
Open Fields, Azienda Agraria Sperimentale Stuard, Molino Grassi with Silvio Grassi and the two local farms partners of the project, Bismantova and Angus, will attend the event, and will debate on the first results of the project and the two years of experimentation. Finally, there will be a tasting of products made with flours obtained from Bio2 ancient grains and mixtures.
The Festival has been dedicated to the theme of Biodiversity since last year, and this year’s edition intends to deepen specifically the biodiversity of cereals, with the aim of enhancing the production of cereals with biological methods, the rediscovery of different genotypes of ancient grains and the production of different traditional varieties.
More information at the website link and in the leaflet.

Bio2 e SOiLUTION al convegno “I gruppi operativi del PEI in Italia: esperienze e prospettive”. Pisa, 18 luglio 2018 / Bio2 and SOiLUTION at “The EIP-AGRI Operational Groups in Italy: experiences and perspectives”. Pisa, 18th July 2018

 

I progetti Bio2 e SOiLUTION sono stati presentati al convegno “I gruppi operativi del PEI in Italia: esperienze e prospettive” che si è tenuto a Pisa lo scorso mercoledì 18 luglio. Il Laboratorio di studi rurali “Sismondi”, che da anni promuove l’approfondimento scientifico e culturale e la diffusione delle conoscenze rispetto all’evoluzione delle aree rurali, ha dedicato il Convegno alla riflessione sullo stato di applicazione e sulle potenzialità dei Gruppi Operativi del Partenariato Europeo per l’Innovazione in agricoltura (GO PEI-AGRI). I Gruppi Operativi, pur seguendo percorsi differenziati e influenzati dai diversi contesti locali, rappresentano una grande opportunità di co-progettazione multiattoriale dell’innovazione (tecnica, organizzativa, sociale). Attraverso le relazioni introduttive è stato tracciato il contesto internazionale e nazionale in cui lo strumento è stato ideato e applicato, fino ad aprire uno spaccato della situazione regionale toscana. La seconda parte del convegno è stata dedicata al confronto tra esperienze nazionali significative e fortemente differenziate per contesti, campi di applicazione ed esiti, al fine di trarre elementi di riflessione e proposte di miglioramento.

The Bio2 and SOiLUTION projects were presented at the conference “The EIP-AGRI Operational Groups in Italy: experiences and perspectives” held in Pisa last Wednesday, 18th July 2018.
The Laboratorio di Studi Rurali “Sismondi”, which for years has been promoting scientific and cultural development and the dissemination of knowledge on the evolution of rural areas, devoted the debate on the state of application and the potential of the EIP-AGRI Operational Groups. The Operational Groups, although following different paths and adapting on the different local contexts, represent a great opportunity for the development of multi-sectoral innovation projects. In the first part of the conference, the international and national context of application of the OG tool was traced, focusing on the Tuscan region situation. The second part of the conference was dedicated to the comparison between OG significant and highly differentiated national experiences for contexts, fields of application and outcomes.

Organic Farming as an Opportunity for Mountain Farms: The Bio2 Project at ICWL18

 

Sul canale YouTube di Open Fields potete trovare la presentazione del posterTriticum Heritage Varieties and EPs under Organic Farming as an Opportunity for Mountain Farms: The Bio2 Project” tenutasi durante la 1° edizione della “International Conference of Wheat Landraces for Healthy Food Systems” (Bologna, 13-15 Giugno 2018).

On Open Fields’ YouTube channel you can find the presentation of the poster on ‘Triticum Heritage Varieties and EPs under Organic Farming as an Opportunity for Mountain Farms: The Bio2 Project’ during the 1st International Conference of Wheat Landraces for Healthy Food Systems (Bologna, 13-15 June 2018).

Visite ai campi sperimentali di SOiLUTION e BIO2 / Visits to the experimental fields of SOiLUTION and BIO2 projects

 

Oggi, Lunedi 18 giugno 2018, si è tenuto l’evento dedicato alle visite ai campi sperimentali di SOiLUTION e BIO2.

Dopo una buonissima colazione con crostate e torta sbrisolona prodotte con le farine di Bio2 e realizzate da Mario Marini, chef e proprietario dell’Azienda agricolo-vitivinicola biologica e Agriturismo “Il cielo di Strela”, partner di SOiLUTION, l’evento si è aperto con l’introduzione del progetto da parte di Antonio Rossetti.

Sono intervenuti a seguire Cristina Piazza, agronomo dell’Azienda Agraria Sperimentale Stuard ed il Dott. agronomo Marco Errani,che hanno presentato i risultati delle prove in campo realizzate nei territori di alta collina e montagna delle province di Parma e Piacenza; nei campi sperimentali delle aziende agricole partner del progetto, sono state confrontate tecniche di agricoltura tradizionale con tecniche di agricoltura conservativa e l’impiego di diverse specie da sovescio.

È infine intervenuto il Prof. Giacomo Zanni, del Consorzio Futuro in Ricerca (CFR), che ha illustrato scopo e obiettivi dell’azione 3 del progetto: svolgere un’analisi di tipo multicriteriale allo scopo di rendere disponibile una valutazione oggettiva dei risultati e dei benefici ottenuti grazie all’adozione delle misure previste.

E’ seguita quindi la presentazione del progetto Bio2.

La mattinata è proseguita con la visita ai campi di SOiLUTION, presso l’Azienda e Agriturismo “Il cielo di Strela”, e ai parcelloni e parcelline di Bio2 presso l’Agricola Angus di Luca Marcora, che, a conclusione della mattinata, ci ha offerto un buonissimo pranzo presso il suo agriturismo “Le Carovane”.

photo_2018-06-18_23-05-25 photo_2018-06-18_23-15-37
photo_2018-06-18_23-06-17 photo_2018-06-18_23-09-27 (2) photo_2018-06-18_23-09-27 photo_2018-06-18_23-09-28 photo_2018-06-18_23-09-28 (2)

Today, June 18th 2018, the event “Visits of the experimental fields of SOiLUTION and BIO2 projects” was held at Compiano (PR). 

Mario Marini, chef and owner of Azienda Agricola-Vitivinicola Biologica and Agriturismo “Il cielo di Strela”, partner of SOiLUTION, made and offered us a breakfast with delicious cakes made with the flour of the Bio2 project. Afterwards, Antonio Rossetti introduced the project; Agronomist Cristina Piazza (Azienda Agraria Sperimentale Stuard) and Doct. Agronomist Marco Errani presented the results of the field trials carried out with the aim to introduce and adapt conservation agriculture practices (including cover crops) on farms located in hilly and mountain areas.
Lastly, Prof. Giacomo Zanni ( Consorzio Futuro in Ricerca (CFR)), illustrated the aims and objectives of action 3 of the project: to carry out a multi-criteria analysis of the results in order to assess the benefits achieved through the adoption of conservation agriculture practices.

After the presentation of the Bio2 project, we visited the experimental fields of “Il cielo di Strela” farm, and the small and big plots of the Bio2 project at “Angus” farm; finally, the owner Luca Marcora offered us a delicious lunch at his farmhouse “Le Carovane”.

Bio2 at the 1st International Conference of Wheat Landraces for healthy food system

 

Bologna, 13-15 giugno 2018. Bio2 partecipa alla prima edizione di “International Conference of Wheat Landraces for Healthy Food Systems”, che riunisce ricercatori da tutta europa per discutere i temi delle varietà locali, tra cui popolazioni moderne e vecchie varietà di frumento, con particolare attenzione alla salute e nutrizione, nonché agli aromi e sapori naturali.

I ricercatori del settore agroalimentare, visti gli innumerevoli problemi legati alla coltivazione delle varietà moderne di frumento, stanno studiando soluzioni alternative ai frumenti moderni, agli attuali sistemi di agricoltura industrializzata e ai modelli di produzione alimentare mirati a produrre cibo ad alta velocità e in grandi volumi.

Ricercatori provenienti da istituti di ricerca, università e industria sono quindi invitati a presentare le loro recenti scoperte relativi alla ricerca, lo sviluppo ed il processamento di varietà locali di frumento in riferimento a 6 aree: frumento, produzione, trasformazione, considerazioni nutrizionali e mediche, economiche e prospettive di mercato.

Durante l’evento è stata pianificata una giornata in campo per mostrare ai partecipanti una vasta gamma di varietà locali di frumento, comprese quelle inviate dai partecipanti alla conferenza.

Ecco il poster di BIO2, che presenta i risultati agronomici, nutrizionali e chimici ottenuti dopo il primo anno di sperimentazione.

WhatsApp Image 2018-06-13 at 11.15.08 WhatsApp Image 2018-06-13 at 14.11.14

 

 

 

 

 

 

 

Bologna, June 13-15, 2018. Bio2 participates at the 1st International Conference of Wheat Landraces for Healthy Food Systems, which brings together like-minded scientists to discuss the topics of landraces, including modern populations, ancient and heritage wheat with a focus on health and nutrition as well as natural flavors and aromas.

These scientists have recognized the many problems that many modern wheat varieties are causing and have been studying alternatives to this kind of modern wheat as well as current industrialized farming systems and high speed, high volume food processing models.

Researchers and expert scientists from research institutes, academia and industry have been invited to present their recent findings and visions about the research, development, processing of wheat landraces within  6 subject areas: wheat, production, processing, nutritional and medical considerations, economic and market perspective.

As part of the 1st International Conference of Wheat Landraces for Healthy Food Systems, the local host planned a field day to showcase a variety of wheat landraces, including those sent in by conference participants.

Here the poster of the BIO2 project presenting the first agronomic, nutritional and chemical results of the first year of experimentation.

Visite ai campi sperimentali di Bio2 – 2° anno di sperimentazione / Visits to the experimental fields of the Bio2 project – 2nd year of experimentation

 

Martedì 12 giugno 2018 si è tenuto l’evento: “VISITE AI CAMPI SPERIMENTALI DI BIO2”, presso l’Azienda agricola Bismantova (Castelnovo Monti, RE).

Prima delle visite a parcelline e parcelloni, sono stati mostrati ai partecipanti i risultati del primo anno di progetto ed è stato condiviso un aggiornamento sullo stato dei lavori del secondo anno di sperimentazione.

I risultati agronomici sono stati presentati da Cristina Piazza, dell’Azienda Agraria Sperimentale Stuard, coadiuvata da interventi e commenti a cura del Prof. Salvatore Ceccarelli.

Le Prof.sse Chiara Dall’Asta e Margherita Dall’Asta del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco dell’Università di Parma, invece, hanno presentato i primi risultati delle analisi chimiche e nutrizionali condotte sul grano, sulle farine e sui pani prodotti durante il primo anno di sperimentazione.

Durante la mattinata sono intervenuti anche il Dott. Antonio Lo Fiego (ditta sementiera organica e biodinamica Arcoiris) ed il Sindaco di Castelnovo Monti, Enrico Bini.

Gli agronomi della Stuard hanno poi accompagnato i partecipanti ai campi sperimentali dell’Azienda, illustrando le specie e le varietà storiche del genere Triticum seminate in purezza e miscuglio, descrivendo per ciascuna le caratteristiche genotipiche, fenotipiche e colturali.

VI RICORDIAMO CHE LUNEDI 18 GIUGNO SI TERRANNO LE VISITE AI CAMPI SPERIMENTALI DEI PROGETTI SOILUTION E BIO2, presso l’Agriturismo Il Cielo di Strela (Strela di compiano, PR) e successivamente presso L’Azienda Agricola Angus (Compiano, PR). VI ASPETTIAMO!

IMG_7034 IMG_7023 IMG_7019 IMG_6990

 

Tuesday, June 12th the event: “VISITS TO EXPERIMENTAL FIELDS OF BIO2”, was held at Bismantova Farm (Castelnovo Monti, RE).

Before visiting the small and big plots, the agronomical, chemical and nutritional results of the first year of experimentation were presented to the participants and an update on the progress of the second year of experimentation was shared.

The agronomic results were presented by Cristina Piazza, Azienda Agraria Sperimentale Stuard, and by Prof. Salvatore Ceccarelli.

Prof. Chiara Dall’Asta and Margherita Dall’Asta, Department of Food and Drug, University of Parma, presented the first results of the chemical and nutritional analysis on wheat, flour and breads made during the first year of experimentation.

The event was attended by Dr. Antonio Lo Fiego from the Arcoiris (Arcoiris, organic and biodynamic seeds company)and the Mayor of Castelnovo Monti, Enrico Bini.

Afterwards, the gronomist of the Azienda Agraria Sperimentale Stuard guided visitors through the experimental fields describing the Triticum ancient species and historical varieties sown in purity and mixes.

We would remind you that Monday, June 18th, the visits to the experimental fields of the projects SOiLUTION and BIO2, will be held at Il Cielo di Strela farm (Strela di compiano, PR) and then at Angus farm (Compiano, PR). We look forward to seeing you all!

 

Visite ai campi sperimentali dei progetti BIO2 e SOiLUTION / Visits to the experimental fields of BIO2 and SOiLUTION projects

Martedì 12 e Lunedì 18 giugno 2018 sono in programma le “VISITE AI CAMPI SPERIMENTALI DEI PROGETTI  BIO2 e SOiLUTION“.

Martedì 12 giugno si svolgerà la visita ai campi sperimentali del progetto BIOpresso l’Azienda Agricola Bismantova (Castelnovo Ne’Monti, RE), preceduta da interventi che illustreranno lo stato di avanzamento del progetto ed i risultati del primo anno.

Lunedì 18 giugno si svolgeranno le visite ai campi sperimentali dei progetti SOiLUTION e BIO2. Dopo il Ritrovo presso l’Agriturismo Il Cielo di Strela (Strela di Compiano, PR), dove verranno illustrati i due progetti e si visiteranno i campi sperimentali di SOiLUTION, si proseguirà verso l’Azienda Agricola Angus (Compiano, PR) per visitare i campi sperimentali del progetto BIO2.

Tutte le informazioni nel programma di seguito.

volantino visite ai campi sperimentali

 

On June 12th and 18th, the experimental fields of the Innovation project BIO2 and SOiLTION will be shown to all interested people. 

Tuesday, June 12th the event will be held at Bismantova farm (Castelnovo Ne’Monti, RE), where the results of the first year of experimentation will be presented.

On Monday, 18th June the visits to the experimental fields of the SOiLUTION and BIO2 projects will take place at Il Cielo di Strela farm (Strela di Compiano, PR), where the two projects will be illustrated and the experimental fields of SOiLUTION will be visited, and at Angus farm (Compiano, PR) for visiting the fields of BIO2 project.

More details in the schedule of the events.

 

 

 

 

 

Analisi sensoriale dei pani di Bio2 / Sensory analysis of the breads of the Bio2 project

 

Venerdi 25 maggio si è svolta l’analisi sensoriale dei pani prodotti dalle farine di Bio2; l’evento ha visto la cospicua partecipazione di 60 panelisti.

Il panel test, che si è svolto presso gli ambienti dell’Università di Parma, ha previsto l’analisi sensoriale di 5 pani realizzati con diversi tipi di farina (sia farina di grano tenero Bologna che di miscugli ICARDA, Bio2, Grossi) mediante un questionario CATA (check-all-that-apply), nel quale si è chiesto di valutare i prodotti sulla base di una lista di attributi predefiniti, e un test di accettabilità, nel quale è stato chiesto di valutare ogni campione su una scala di punteggi da 1 a 9 relativamente a odore, sapore, consistenza, colore, aspetto e accettabilità complessiva.

I 60 giudici che hanno partecipato al test, che ringraziamo per la disponibilità, erano tutti panelisti non addestrati, equamente divisi tra donne e uomini e appartenenti ad un ampio range di età (dai 20 ai 60 anni) e professionale.

photo_2018-05-28_22-17-01photo_2018-05-28_22-21-02
WhatsApp Image 2018-05-28 at 22.17.52

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Last Friday, May 25th the sensory analysis of the bread made with the flours of the Bio2 project was carried out with the participation of 60 panelists.

The panel test, which took place at the University of Parma, involved the sensory analysis of 5 types of bread made with different flour (Bologna common wheat flour and ICARDA, Bio2, GROSSI mixes) by a CATA (check-all-that-apply) questionnaire, with which we asked to investigate the perceptions of consumers on a variety of attributes, and an acceptability test, with which the participants were asked to express a judgment on color, smell, taste, texture and overall acceptability of each sample on a scale of scores from 1 to 9.

The panelists were all untrained, equally divided between women and men and belonging to a wide age and occupation range (20-70 years old).

Bio2 parteciperà al Festival del Biologico

 

Domenica 27 maggio 2018 si terrà, presso l’Azienda Agraria Sperimentale Stuard, il Festival del Biologico e del Prodotto Locale. L’evento, organizzato da FederBio e in collaborazione con la Stuard, è dedicato alla presentazione delle realtà più significative del nostro territorio sia come produzioni biologiche certificate, sia per quelle che rispecchiano innovazione e tipicità in ambito agroalimentare.

La manifestazione avrà inizio alle ore 9.00 e per l’intera giornata sarà allestito il mercato dei produttori, arricchito con momenti di divulgazione dedicati ai benefici del bio e alla promozione di produttori bio e locali attraverso conferenze e degustazioni di prodotti proposti all’interno del mercato, ai quali prenderanno parte anche numerose autorità del territorio.

Come da programma, nel corso del pomeriggio verrà presentato il progetto Bio2 e verrà mostrato il video ufficiale del progetto.

Il pranzo sarà realizzato dagli stessi produttori e per la creazione dei pic nic sarà distribuito il pane di Bio2. 

Vi aspettiamo numerosi!

Next Sunday 27th May, the Organic and Local Product Festival will be held at Azienda Agraria Sperimentale Stuard. The event, organized by FederBio in collaboration with Stuard, is dedicated to the presentation of the most relevant realities of our territory both as certified organic producers, and for those that represent innovation and speciality in the agri-food sector.

The event will start at 9.00 am; for the entire day the market of producers will be set up, enriched with dissemination activities and conferences dedicated to the highlight of the benefits of the organic farming and the promotion of organic and local producers.  

As described in the schedule, the Bio2 project will be presented and the official video of the project will be shown to all the participants.

The lunch will be made by the producers themselves and the bread made with the flour of the Bio2 project will be distributed for the creation of the picnic.

We look forward to seeing you all!

 

EIP-AGRI Workshop “Make innovation in agriculture. The experience of the EIP Operational Groups in Emilia-Romagna”

 

Con grande orgoglio lo scorso mercoledì 11 aprile abbiamo partecipato a Bruxelles all’iniziativa “Make Innovation in Agriculture. The experience of the EIP Operational Gropus in Emilia-Romagna”.
La Regione Emilia-Romagna ha stanziato 50 milioni di euro per l’innovazione: con i primi due bandi sono stati attivati 93 Gruppi Operativi con progetti che coinvolgono 250 diversi soggetti. La DG Agri oggi ha definito ”esemplare” l’applicazione in Emilia-Romagna dei Partenariato Europeo d’Innovazione.
I Gruppi Operativi creati in Emilia-Romagna, nei quali collaborano agricoltori, ricercatori, Università, imprese di trasformazione, si occupano delle sfide chiave: filiere produttive, cambiamento climatico, nuove fitopatie, efficienza idrica, tecniche di precisione, qualità dei suoli e sostanza organica, biologico, agricolture periurbane, benessere animale, antibiotic free, recupero scarti organici e molti altri temi specifici. Il tutto per migliorare, tramite l’innovazione, la produzione e la competitività delle nostre imprese ed il reddito degli agricoltori.

“Lo sforzo di investimenti che fa della Regione Emilia-Romagna la capofila in Europa nell’innovazione in agricoltura e nell’impegno di favorire il dialogo tra ricerca e impresa è un modello da seguire – ha affermato Paolo De Castro, vicepresidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo. L’alleanza tra mondo agricolo e mondo della ricerca tramite i piani dei gruppi operativi è la chiave per realizzare un’agricoltura sostenibile”.

Sul portale “Agricoltura” sono disponibili il comunicato stampa relativo al ruolo dei GOI dell’Emilia-Romagna nell’innovazione e dialogo tra ricerca e imprese e anche una sintesi delle evidenze emerse durante il seminario “Innovazione in agricoltura”.

30595154_689276848129908_2419340213118895643_n 30706324_689804514743808_4340302262685455785_n 30652212_689804384743821_7904178974374019901_n 30629171_689804474743812_4663141026470840589_n

 

Last Wednesday, 11th April in Brussels Bio2 participated at the workshop “Make innovation in agriculture. The experience of the EIP Operational Groups in Emilia-Romagna”.
The Emilia-Romagna Region allocated 50 million euros for innovation: 93 Operational Groups were activated after the first two calls, with projects involving 250 different subjects. An exemplary application of the European Innovation Partnership in Emilia-Romagna.
In the Operational Groups created in Emilia-Romagna farmers, researchers, universities and companies collaborate for common challenges: production chains, climate change, new plant diseases, water efficiency, precision techniques, soil quality and organic matter, organic and peri-urban agriculture, animal welfare, antibiotic free, organic waste recovery and many other specific subjects. The aim of their collaboration in the Operational Groups is the improvement, through innovation, of the production and competitiveness of our companies and the income of farmers.

“The investment effort that makes Emilia-Romagna Region the European leader in innovation in agriculture and in the commitment to foster the dialogue between research and business is a model to follow – said Paolo De Castro, vice president of the Agriculture Commission at the European Parliament. The operational groups make possible an alliance between agriculture and research, and that is the key for a sustainable agriculture”.

On the website of the Emilia-Romagna region you can find the the press release on the role of operational groups in the promotion of innovation and dialogue between research and agri-food companies; a summary report of the main evidences of the “Innovation in Agriculture” seminar is available. 

Pages:123